Le donne Italiane

Le donne italiane che ci fanno onore, alla faccia delle garrule galline petulanti che abbondano nei salotti televisivi e cercano visibilità inanellando banalità e idiozie

Un’italiana guiderà la Reuters, prima donna in 170 anni

Londra Per la prima volta in 170 anni di storia la Reuters sceglie una donna come direttrice, ed è italiana. Si tratta di Alessandra Galloni, nata a Roma 47 anni fa e già tra le dirigenti più quotate dell’agenzia. «Onorata di guidare la migliore redazione al mondo», ha detto su Twitter la giornalista che succede a Stephen Adler, il quale a gennaio aveva annunciato l’intenzione di lasciare l’incarico.

Quattro lingue, laurea ad Harvard e master alla London School of Economics, Galloni è stata selezionata al termine di quella che l’agenzia ha definito «un’approfondita ricerca globale» per il candidato migliore. Dopo 13 anni al Wall Street Journal, era tornata alla Reuters nel 2013 dove ricopriva il ruolo di Global managing editor. Lunedì assumerà il nuovo incarico e la direzione di circa 2.500 giornalisti in 200 città del mondo.

«Per 170 anni Reuters ha definito lo standard per il giornalismo indipendente, affidabile e globale», ha sottolineato Galloni con un comunicato. «È un onore guidare una squadra di giornalisti attenti, stimolanti e di grande talento». Steve Hasker, ad del gruppo Thomson Reuters, ha precisato che «il mondo ha un grande bisogno di un giornalismo indipendente e imparziale». «Prendiamo seriamente il bisogno di allargare i confini. Alessandra farà proprio questo».

Di base a Londra, Galloni è nota per il grande carisma e la preparazione, con uno spiccato interesse per notizie economiche e internazionali. All’inizio della carriera lavorò per un periodo nella redazione italiana della Reuters prima di diventare corrispondente del Wall Street Journal da Londra, Parigi e Roma. Ai colleghi ha confidato che tra le sue priorità ci saranno una spinta sul digitale e sulla copertura economica.

Galloni si unisce a un gruppo sempre più numeroso in Gran Bretagna, dove già il Financial Times, il Guardian, il Sunday Times, l’Evening Standard, il Sun, il Sunday Mirror, il Daily Mirror e il Sunday People sono diretti da donne, circa un terzo della stampa nazionale. Roula Khalaf, prima donna a dirigere l’Ft, ha sottolineato di recente che mira a ottenere la parità di genere all’interno della redazione così come a incrementare la diversità etnica di giornalisti ed esperti citati e intervistati, un’attenzione alla ricchezza del patrimonio umano che non può che giovare all’industria.




1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti